Francesca: Da Eduardo Galeano una direzione per scelte di vita

Avevo diciassette anni quando mio padre tornò da Montevideo entusiasta per aver conosciuto e intervistato Eduardo Galeano e mi regalò una maglietta con il continente americano disegnato alla rovescia con una sua frase: “Los tambores transmiten la buena nueva: los invasores no son inmortales.” (I tamburi trasmettono la buona notizia: gli invasori non sono immortali.)
Quando lessi Le vene aperte dell’America Latina, che uscì in Italia pochi anni dopo, mi si aprì un mondo e la mia vita deviò verso la direzione che è stata per me naturale, in questi anni: gli indigeni, l’America Latina, la solidarietà. Due anni dopo partii per un anno di Erasmus ad Alcalà per imparare bene lo spagnolo, e da lì il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *