IL 20 MAGGIO DI GALEANO. LE 35 ORE DELL’UTOPIA

UN RARO ATTO DI BUONSENSO

Nel 1998 la Francia dettò la legge che ridusse a 35 ore settimanali l’orario lavorativo.
Lavorare meno, vivere di più: Tommaso Moro lo aveva sognato nella sua Utopia, ma si dovette aspettare cinque secoli perché una nazione osasse finalmente commettere un simile atto di buonsenso.
In fin dei conti, a cosa servono le macchine se non a ridurre il tempo di lavoro e ampliare i nostri spazi di libertà? Perché il progresso tecnologico deve regalarci disoccupazione e angoscia?
Per una volta almeno, c’è stato un Paese che ha osato sfidare tanta assurdità.
Ma il buon sesno è durato poco. La legge delle 35 ore morì dieci anni dopo.

da Eduardo Galeano I figli dei giorni ed. Sperling&Kupfer.
Lo stesso autore, nel 2014, mi ha dato personalmente il permesso di pubblicare ogni pagina a mia scelta da questo libro, nelle date corrispondenti. (l.m.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *