Il barone rampante aprirà il Congresso della Federparchi

Sarà una lettura di Italo Calvino da Il barone rampante ad aprire il Congresso Nazionale della Federparchi, che riunisce  oltre 160 organismi di gestione di parchi nazionali e regionali, aree marine protette, riserve naturali regionali e statali, oltre ad alcune Province, Regioni e diverse associazioni ambientaliste. Il Congresso è in programma a Roma, al Grand Hotel de la Minerve, il 24 e 25 ottobre.
Dopo aver concesso il patrocinio alla nostra riduzione del testo che andrà sotto il titolo di “La mia casa è dappertutto, dove possa salire andando in su“, la Federparchi ci ha anche invitato a una lettura pubblica, davanti ai duecento congressisti, di un brano del libro in cui il protagonista, Cosimo di Rondò, organizza, dall’alto degli alberi, lo spegnimento di un incendio.
Saranno gli attori Antonella Civale e Aldo Cerasuolo, che hanno preparato con noi la lettura recitata da proporre nei parchi e nelle riserve naturali, a leggere il brano, mentre scorreranno sullo sfondo le immagini dei disegni originali realizzati da Rosaria Torquati. La lettura sarà introdotta e conclusa dalle musiche di un flauto scelte da Marco Di Domenico, altro protagonista dello spettacolo.
Nel racconto di Italo Calvino spicca una frase che dà il senso di questa presenza, in apertura del dibattito congressuale, quasi una premessa alla relazione del presidente nazionale Giampiero Sammuri:

Cosimo capì questo: che le associazioni rendono l’uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone, e dànno la gioia che raramente s’ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c’è onesta e brava e capace e per cui vale la pena di volere cose buone.”

(Nella foto: Antonella Civale e Aldo Cerasuolo, in una prova a Petritoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *