Il nuovo anno inizia con l’Amore

 

Ritornano Le arti del Lunedì, al CSA delle Rughe, a Formello. E’ il quinto dei sei appuntamenti previsti. Dopo quelli dedicati a testi sul rispetto, la solidarietà, l’onestà, la sincerità, arriviamo, per il primo incontro dell’anno, a un tema che ci riguarda e ci coinvolge tutti sempre: l’amore.
Al centro dell’incontro ci sarà un percorso attraverso il libro di Vito Mancuso Io amo. Piccola filosofia dell’amore, pubblicato da Garzanti nel 2014. Vediamo come Mancuso presenta la visione d’insieme del suo libro:

“La complessità del fenomeno amore richiede che esso venga accostato da più di una prospettiva. Si tratta infatti di considerare ciò che la natura fa in noi, ovvero la dimensione passiva dell’amore; ciò che noi facciamo di noi stessi, ovvero la dimensione attiva dell’amore; e infine l’unione consapevole di noi con la natura, ovvero il senso complessivo del nostro essere qui.  Nel primo capitolo descriverò l’amore come forza primigenia, espressione della forza dell’espansione che domina l’universo a partire dal suo sorgere e di cui l’innamoramento è una manifestazione privilegiata. […] Nel secondo capitolo considererò l’amore dal punto di vista di ciò che noi siamo chiamati a fare di noi stessi in quanto esseri dotati di libertà e quindi chiamati alla responsabilità; […] esiste uno spazio intederminato comunemente detto libertà, il quale, perché l’amore giunga a maturità, richiede l’intervento della volontà e dell’intelligenza;  infine nel terzo capitolo metterò a tema il messaggio sul senso dell’esistere che la presenza dell’amore in questo mondo porta con sè, convinto come sono è proprio l’amore la prospettiva privilegiata per giungere a individuare le tracce di ciò che si usa denominare senso della vita.”

Come nelle altre occasioni, ci sarà la possibilità di esplorare il tema attraverso citazioni di altri libri. Data la vastità dell’argomento invitiamo chi vuole contribuire alla ricerca a indicare, possibilmente, non più di due citazioni letterarie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *