Un grazie dei violoncelli di Brunello agli alberi della foresta e alle loro radici

La sciagura che ha devastato all’inizio di novembre boschi e foreste delle Alpi ha riguardato anche, come ricorda Paolo Rumiz in questo video, gli abeti di risonanza che hanno dato vita per secoli ai più famosi liuti della terra. “Lo sterminio – dice Rumiz – sembra riprodurre il disastro e la devastazione della Prima guerra mondiale. Quelle foreste sono cresciute sui corpi di 36 milioni di morti, tra civili e militari.” L’11 novembre di quest’anno, nel centenario della fine della guerra, “una pattuglia di violoncelli è entrata in dialogo con gli alberi di questa foresta e le loro radici, in un gesto di ringraziamento per ciò che questi alberi hanno dato. I violoncelli di Villa Lobos, guidati da Mario Brunello, hanno suonato l’Aria sulla quarta corda di Johann Sebastian Bach.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *